Lotta bio al Ragnetto Rosso !!!

Il ragnetto Rosso Tetranychus urticae

 

 

 

 

 

 

 

Acaro predatore del ragnetto rosso - Acaro Phytoseiulus Persimilis

Acaro Phytoseiulus Persimilisis

 

Phytoseiulus persimilis  è un acaro fitoseide predatore ad attività specifica
nei confronti del ragnetto rosso Tetranychus urticae . Le femmine, con il corpo
piriforme di colore arancio brillante, sono leggermente più grandi di un ragnetto rosso
e molto mobili. P. persimilis è caratterizzato da una elevata capacità di ricerca ed è in grado
di esplorare ampie superfici. Lo sviluppo in condizioni ottimali è più rapido di quello
della sua preda. Le uova del fitoseide, che presentano un diametro nettamente maggiore
rispetto a quelle del ragnetto, sono di colore rosa aranciato e pertanto risultano facilmente
identificabili. L’intervallo ottimale per la fecondità delle femmine si registra
tra 17 e 28 °C. Il fitoseide preda tutti gli stadi di sviluppo del ragnetto rosso.

P.Persimilis è utilizzato con successo in tutto il mondo, per la lotta biologica al ragnetto
rosso su varie colture orticole ed ornamentali.
La durata del periodo di introduzione e le quantità di predatore da utilizzare sono
influenzate dall’andamento climatico. Andamenti stagionali caratterizzati da lunghi
periodi di bassa umidità relativa (inferiori al 60%) favoriscono lo sviluppo del ragnetto
rosso e la velocità del suo ciclo riproduttivo. In queste condizioni, assumono grande
rilevanza le tecniche agronomiche che possono favorire l’attività del predatore
tra cui l’arieggiamento, l’ombreggio delle serre e le nebulizzazioni con acqua.
In particolare queste ultime, facendo aumentare l’umidità relativa offrono
un vantaggio determinante per l’insediamento del fitoseide

La strategia di introduzione del predatore deve prendere il via precocemente alla prima
presenza del fitofago e deve prevedere più introduzioni periodiche, per permettere
al fitoseide di insediarsi e moltiplicarsi anche in presenza di bassissime presenze
del fitofago e, soprattutto, prima che la popolazione del ragnetto raggiunga livelli
di pericolosità. Il lancio può avvenire a spaglio su colture a vegetazione compatta
ed uniforme, oppure utilizzando appositi secchiellini, quando si opera su una
vegetazione rada o su piante in vaso.
Molto importante è la cura nell’uniformità della distribuzione all’interno
dell’appezzamento e dell’adeguata umidita’.