PARASSITI DEI PRATI

Tipule                                                  Sciaridi

 

Tra i fitofagi che possono danneggiare il manto erboso un’attenzione particolare deve essere rivolta alle tipule e agli sciaridi Si tratta di Ditteri che nella forma adulta alata presentano lunghe e sottili zampe, ali membranose ed un’addome allungato; sono di piccole dimensioni (alcuni mm). Le larve delle tipule sono cilindriche di colore grigio terra con il capo retratile. Le specie tipiche dei prati sono Tipula oleracea e Tipula paludosa, che compie una generazione all’anno con presenza degli adulti a fine estate e sverna come larva nel terreno. Le uova sono deposte nel terreno e le forme giovanili si alimentano sulla sostanza organica e sulle radici dell’erba. Gli sciaridi presentano larve terricole bianche con testa nera  e si sviluppano nei primi strati del terreno. Altri fitofagi terricoli dannosi per il manto erboso sono il grillotalpa ,il maggiolino, e vari coleotteri terricoli tra cui l’oziorrinco . I danni Le larve terricole di tipule e sciaridi durante il loro sviluppo si alimentano su radici e colletto del tappeto erboso dei prati permanenti irrigati, dove trovano condizioni ottimali, potendo così dare luogo ad imponenti infestazioni. Le piante attaccate prima ingialliscono poi disseccano. Di conseguenza la loro attività determina una degradazione della qualità del prato che si dirada, perde omogeneità e resistenza al calpestio.

Una difesa diretta è possibile utilizzando, nei confronti delle larve, i nematodi entomopatogeni per tipule oppure per sciaridi .